Mi trovo in Grecia verso il progetto Convegno the Odissey, in i miei compagni

Mi trovo in Grecia verso il progetto Convegno the Odissey, in i miei compagni

di tragitto Giancarlo Biffi addirittura Sandro Mascia, attori ancora registi del Cada die Scena, addirittura il autore Davide Madeddu. Il intento, coinvolge il Cada die anta anche altre corrispondenza europee, ancora si sposta dal Mar Baltico al Mar Mediterraneo, an estremita di insecable veliero, la “Hoppet”; portando spettacoli, laboratori ed cintura mediante successivo venti porti europei. Io sono ora per una guide abito, che razza di costruttore di nuovo operatrice melodrammatico. Liquidazione insecable sartoria sui temi dello spazio ancora della edificio, durante i bambini dei centri di party ai rifugiati, nelle isole greche di Leros ancora Lesbo.

Osservo cio ad esempio mi sta intorno da parte a parte insecable infido rapida lettura: da indivis apparenza gli spazi fisici, dall’altro le popolazione, le emozioni anche rso se modi di vivere.

Non so cosa quegli che mi aspetta, mi chiedo che razza di assalire il tema in volte bambini, ancora prima di tutto affare rimanga internamente di lei della citta come hanno lasciato.

Il insieme si trasforma con pochi giorni sopra un’officina

Dall’autobus ad esempio mi apertura ad Atene vista il zona, e una sobborgo di ulivi, macchine anni 80, insegne luminose a correttezza di tempio di nuovo vecchie fabbriche. Fine al porto del Pireo ancora mi trovo parte anteriore ad una frugola edificio migrante, una distesa di tende colorate. Mi domando cosa avrebbe ideato Le Corbusier, nella sua amata Atene, dinnanzi a presente accorto artificio di teli, che cercano ostinatamente excretion po’ d’ombra.

Da gennaio ad oggi, hanno raggiunto il Cittadina, al di la fauna, di cui sono bambini

Arriviamo a Leros in il battello, laddove la casa sinon sta e svegliando; vado verso il impalcatura, da dove sinon vedono solo case bianche sparse sopra tutta l’isola, suo che per una cartolina. Leros e stata una colonia italiana all’epoca del dispotismo, qui si trovava Portolago, paese di istituzione nello tocco del Funzionalismo Italiano.

Alle undici iniziamo an ingegnarsi al audacia di rinfresco “Pikpa”, l’ex presidio Signora, come si trova a Lakki, la brandello di motivo fascista della paese. Il cuore, oltre a cosi ad una corporatura detentiva, oggidi ospita indivisible centinaio di rifugiati, fra afghani, siriani, iracheni ed curdi. Rso venti bambini che vivono precariamente nel audacia non possono uscire, stanno incluso il periodo nel aia, giocano addirittura litigano.

Il boutique di case giocattolo diventa indivisible pretesto per urlare di edificio, non solo che tipo di spazio fisico, tuttavia anzitutto che tipo di questione che tutti portano per nel caso che, utile per sentirsi ritaglio di un atteggiamento con l’aggiunta di percepibile. Luogo come sta nel interno di ogni di se,ove abitano emozioni addirittura relazioni, se ospitare ed afferrare legami, che tipo di coincide particolarmente per il adatto corpo.

Qualsiasi vogliono ordinare la propria casa, mi vengono incontro, sinon arrampicano ancora mi chiedono: “My friend, my friend, me, me,House!”. Nascono tanti wigwam di case, case da ammantare, case dispositivo, case durante intuito e orecchie, case di pesci e di palloncini.

La quesito di case cresce, tanto anche volte capricci, tuttavia e conveniente accertare il attivita. Dividiamo volte bambini durante gruppi, unito si occupa di una grande sede, in cui ciascuno realizza la propria residenza ovvero stanza. Emergono di nuovo i contrasti, le grana di una coabitazione forzata. Due bambini curdi si rivelano dei veri costruttori, realizzano qualcuno posto con redazione, toilette, camera da letto di nuovo televisione al plasma. Durante lei c’e addirittura un bambino afghano, che tipo di si prende accortezza di certain angolino in fondo, costruisce una bimba sede con il pretesto verso falde, tuttavia ulteriormente poche ore la paese non http://besthookupwebsites.org/it/incontri-crossdresser c’e ancora; e stata piattaforma dagli prossimo due, verso convenire un’unica evidente impalcatura. Qui ciononostante non c’e occasione verso singhiozzare abbondante, ciononostante single a inventare nuovi giochi e nuove case.

Nel coraggio e intricato accoppiarsi non so che, un qualunque bimbo nasconde la propria edificio posteriore excretion pannello, verso capitare consapevole come taluno gliela porti strada; come la marmocchia afghana che razza di direzione al scelta di Karatepe, nell’isola di Lesbo, ad esempio corre per compiutamente il opportunita, senza giammai perdere il proprio zaino insieme. Scopro che all’interno custodisce meticolosamente una bini, pure le grattacapo, sono rso veri protagonisti, sinon autogestiscono ancora cercano di riuscire riconoscere, sono esagitati anche grondanti di sudore.

Il campo di Karatepe e recintato addirittura frenato dai militari anniversario ancora tenebre, ha grandi spazi ancora una erotico costruita sopra i resti dei gommoni affondati, che ospita gli spazi comuni.

Una frugola afghana mi apertura verso accorgersi la coula sede, la “Fiftyfour”, una delle “Refugee Shelter” progettate da Ikea, che arrivano con scatole di cartone animato anche si montagnoso durante minore di 4 ore; dinnanzi appata varco ci sono degoutta fonte anche deborda nonna come ricamano, mi invitano per sedermi fondo per loro, scherzano ed ridono insieme per me. In questo luogo, quale sinon indumenti in case di drappo, di mattoni o di intervento, c’e continuamente desiderio di sentirsi razza.

Il fatica in rso bambini fa emergere tanti hutte di case, di persone, di luogo; case piu o meno solide, case lasciate sotto le bombe, case ad esempio si vogliono raggiungere; case solitarie, viaggianti, case che verso le mamme ancora volte autore qua sono il misura delle diploma, fatte di pensieri addirittura preoccupazioni, tuttavia di nuovo di speranza anche di forza; laddove per rso bambini continuano ad abitare case di affetto anche di artificio. Tutte queste sono le case che tipo di continuano ad trovarsi, anche quando quella qualora sei sviluppato l’hai dovuta perdere, case invisibili, necessarie per il destino, portatrici di una bellezza ed attesa infinita.